Future

Contratto a termine standardizzato. Chi acquista/vende un future assume l’obbligo di acquistare/vendere a una certa data e a un certo prezzo l’ammontare di beni sottostante al contratto. I future possono riguardare merci, tassi d’interesse, obbligazioni, indici azionari, valute. Nel caso delle merci alla scadenza del contratto è prevista la consegna fisica dei beni. Nel caso di strumenti finanziari, come gli indici di Borsa, può essere prevista la liquidazione in denaro del differenziale tra il prezzo di mercato e quello stabilito dal contratto. I contratti future sono trattati su mercati regolamentati dove un organismo, detto Clearing house, ne assicura l’esecuzione.

 
Ritratti fotografici di sette facoltà universitarie di economia tra le più autorevoli dei paesi industrializzati (G7):

 

London School of Economics, Londra

Yale University, New Haven

Universitat zu Koln, Colonia

HEC Hautes Etudes Commerciales, Parigi

Università Luigi Bocconi, Milano

McGill University, Montreal

Hitotsubashi University, Tokio

MLAC Università La Sapienza, Roma 1996